Urbanistica

Edilizia, trasferimento di cubatura solo tra zone urbanistiche omogenee

di Massimo Frontera

I fondi, afferma il Consiglio di Stato, devono avere la stessa destinazione d'uso, la stessa omogeneità edificatoria e un identico indice di fabbricabilità

Nel giudicare il caso di una richiesta (negata) di permesso edilizio in sanatoria per un edificio realizzato "a cavallo" di due zone urbanistiche disomogenee, il Consiglio di Stato ha enunciato un principio generale sul trasferimento di volumetria da una zona a un'altra invocato dall'appellante. Palazzo Spada ha affermato che tale trasferimento è condizionato unicamente alla perfetta omogeneità delle due zone.

Il caso prende le mosse da un privato che ha realizzato un edificio residenziale (di cui...