Fisco e contabilità

Danno erariale, la difformità dei profili di legittimità amministrativa non basta a integrare l'illecito

di Corrado Mancini

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Si va consolidando l'orientamento secondo il quale l'azione di responsabilità non ha per oggetto atti ma comportamenti

Nella giurisprudenza contabile si consolida sempre più l'orientamento secondo il quale l'azione di responsabilità per danno erariale innanzi alla Corte dei conti non ha per oggetto atti amministrativi, bensì comportamenti che abbiano cagionato un effettivo danno all'amministrazione con la conseguenza che il giudice contabile non può limitarsi ad accertare l'illegittimità dell'atto amministrativo ma dovrà necessariamente valutare il concreto danno arrecato all'amministrazione. Il principio trova conferma...