Appalti

Gare, clausole sociali ok solo se compatibili con la libertà di organizzazione dell'impresa

di Pietro Verna

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Consiglio di Stato: l'obiettivo di stabilizzazione del personale nel cambio di appalto non deve comportare un sacrificio per l'azienda subentrante

L'articolo 50 del codice dei contratti pubblici, che prevede che stazioni appaltanti inseriscano specifiche clausole volte a promuovere la stabilità del personale non deve comportare un sacrificio per l'appaltatore subentrante che non sia nelle condizioni economiche ed organizzative per poter impiegare i dipendenti dell'operatore economico uscente. Diversamente opinando si limiterebbe la libertà d'impresa, garantita dall'articolo 41 della Costituzione e dall'articolo 16 delle Carta fondamentale dei...