Imprese

Emilia Romagna, grandi opere vicine alla svolta: i primi cantieri dal 2023-2024

di Natascia Ronchetti

I prossimi anni potrebbero risultare decisivi per i maxi progetti che la regione aspetta da molto tempo: passante di Bologna, bretella Campogalliano-Sassuolo, autostrada Cispadana

I prossimi quattro anni potrebbero essere decisivi per le grandi opere infrastrutturali attese da tempo dall'Emilia-Romagna. Dal Passante di Bologna, intervento da 1,5 miliardi per sgravare il nodo del capoluogo regionale, crocevia tra Nord e Sud Italia, alla bretella Campogalliano-Sassuolo, nel Modenese, raccordo di collegamento da mezzo miliardo tra la A22-Autostrada del Brennero e la Pedemontana, al servizio dell'intera area del distretto della ceramica, dove si concentra l'80% della produzione...