Appalti

Offerte anomale da verificare (ma con più flessibilità) anche nelle concessioni di servizi

di Roberto Mangani

Consiglio di Stato: la Pa ha più potere discrezionale in considerazione del rilievo centrale che l'elemento rischio in capo al concessionario

Anche nelle concessioni di servizi l'offerta dei concorrenti è soggetta a verifica di anomalia al fine di accertarne l'attendibilità e la sostenibilità economico-finanziaria. Tuttavia, rispetto al procedimento di verifica delle offerte anomale applicabile agli appalti, nelle concessioni la verifica è ispirata a un maggior grado di flessibilità, che a sua volta comporta una più elevata discrezionalità nelle valutazioni dell'ente committente, in considerazione del rilievo centrale che nell'istituto...