Amministratori

Accesso agli atti, il «silenzio» dell'ente non è sempre un diniego

di Pietro Alessio Palumbo

In breve

Se la richiesta è per l'accesso «tradizionale» e «civico», l'ente deve ampliare l'esame dei presupposti di accoglibilità

Tradizionalmente per poter visionare i documenti in possesso di un ente pubblico è necessario che il richiedente possa dimostrare un suo preciso interesse a controllarli. In caso di concessione di alcune aree demaniali, il privato che non abbia partecipato alla procedura di concessione non ha un interesse diretto specifico, e la richiesta di accesso può essere interpretata come un ingiustificabile controllo generalizzato sull'operato della Pa. Tuttavia se la richiesta è formulata contemporaneamente...