Appalti

Appalti divisi in più lotti, la Pa non deve giustificare la scelta di prevedere (o meno) un tetto di aggiudicazioni

di Roberto Mangani

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Consiglio di Stato: è una facoltà dell'ente. Va motivata soltanto la scelta di non suddividere la commessa

Ai fini della suddivisione in lotti di un appalto unitario, l'obbligo di motivazione in capo all'ente appaltante sussiste solo con riferimento alla scelta di non procedere a detta suddivisione. Al contrario, nessun obbligo di motivazione ricorre per ciò che concerne le concrete modalità con cui l'ente appaltante ha inteso procedere alla suddivisione, una volta che abbia optato per questa soluzione. Tali modalità – a prescindere dalla motivazione preventiva – devono ritenersi legittimamente definite...