Personale

Danno all'immagine della Pa, Corte dei conti tenuta a una rigorosa verifica delle ripercussioni negative

di Claudio Carbone

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Anche attraverso l'analisi della risonanza mediatica della vicenda per effetto della ripetuta diffusione dei fatti lleciti

La condanna, passata in giudicato, per un reato contro la pubblica amministrazione, commesso da un soggetto legato da un rapporto di servizio e il conseguente clamore mediatico derivante dalla condotta illecita del soggetto riconosciuto come responsabile, sono sufficienti a configurare l'azione del giudice contabile per danno all'immagine.

Questa azione, tuttavia, richiede: a) il circostanziato accertamento della gravità del reato commesso e, quindi, la verifica della reiterata violazione dei doveri...