Amministratori

La scuola aperta resiste al Covid: 500 patti con enti e associazioni

di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

In breve

Iniziative d’intesa con musei, parrocchie, Comuni e biblioteche per aumentare gli spazi didattici, agevolare il rientro in presenza e rafforzare l’inclusione

Quando a marzo 2020 è scattato il primo lockdown e le scuole italiane sono passate dalla sera alla mattina dalle vecchie lezioni frontali alla nuova (per l’epoca) didattica a distanza alcune ci sono riuscite solo grazie all’aiuto di enti locali, parrocchie, musei. È il caso dell’Istituto comprensivo di Capraia e Limite, nell’empolese, che ha ovviato alla scarsa dimestichezza tecnologica dei prof più anziani - come racconta la dirigente scolastica, Angela Di Donato - utilizzando per i collegamenti...