Amministratori

Nessuna incompatibilità per l’assessore dipendente della propria partecipata

Consiglio di Stato: a fare la differenza sono l’assenza del requisito dell’autonomia e della possibilità di assumere atti a rilevanza esterna

di Sandro Marinelli

Le norme in tema di ineleggibilità, incandidabilità ed incompatibilità hanno natura eccezionale, poiché finalizzate ad imporre limiti ai diritti di elettorato attivo e passivo, e devono sempre essere considerate di stretta interpretazione, non essendo, pertanto, consentita alcuna possibilità di letture analogiche o estensive delle stesse: in applicazione di tale principio deve ritenersi compatibile il ruolo politico con quello di dipendente della società partecipata.

La fattispecie all’esame del giudice...