Appalti

Risorse e incentivi: le opportunità della settimana per amministrazioni e imprese

di Maria Adele Cerizza

Pubblichiamo la rassegna periodica delle più importanti opportunità di finanziamento a disposizione di pubbliche amministrazioni e imprese private: bandi legati ai fondi strutturali europei, agevolazioni e incentivi statali, finanziamenti diretti da Bruxelles, contributi regionali.

Piemonte: bando per efficienza energetica e fonti rinnovabili negli edifici pubblici
La Regione Piemonte apre un bando destinato a specifiche categorie di enti pubblici regionali e promuove investimenti per la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli edifici attraverso la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e promozione dell’utilizzo di energie rinnovabili. Attraverso le risorse messe a disposizione dal Fesr sarà possibile intervenire su edifici situati nel territorio della Regione, di proprietà pubblica e adibiti a uso pubblico per attività istituzionali, sociali, scolastiche, formative, ricreative, culturali e sportive. L’agevolazione è costituita da un contributo in conto capitale e può coprire fino al 70% delle spese ammissibili degli investimenti. La percentuale massima di agevolazione concedibile può essere elevata fino al 100% nel caso in cui le operazioni siano realizzate da enti di gestione delle aree protette e delle aree di Rete Natura 2000 del Piemonte. Budget disponibile pari a 26.000.000 euro. Scadenza 18 luglio 2024. Sito web

Piemonte: cofinanziamento a Comuni e associazioni per attività a favore di emigrati
La Regione Piemonte intende sostenere iniziative volte a: rafforzare e valorizzare l’identità piemontese e la conoscenza della cultura d’origine (tradizioni, storia, lingua italiana), con particolare riferimento alle comunità di origine piemontese all’estero o in altre regioni italiane; far conoscere e riscoprire l’odierna realtà del Piemonte presso le comunità di origine piemontese all’estero, con particolare attenzione alle nuove generazioni; rafforzare i legami tra il territorio piemontese e le comunità di origine piemontese all’estero, anche attraverso il sostegno di iniziative di interscambio sul territorio regionale. La dotazione finanziaria è pari complessivamente a 100.000 euro di cui 40.000 a valere sull’anno 2023 e 60.000 sull’anno 2024. Il cofinanziamento consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 90% del costo complessivo del Progetto. Scadenza 31 maggio 2024. Sito web

Emilia-Romagna: servizi educativi per l’infanzia 0-3 anni anno 2023/2024 - seconda procedura
Considerato che, nel rispetto delle modalità ed entro il termine previsto del 16 novembre 2023, sono pervenute richieste di finanziamento da parte di Comuni e Unioni di Comuni per un contributo pubblico richiesto e approvabile inferiore alle risorse complessivamente rese disponibili, La Regione Emilia-Romagna ha ritenuto necessario procedere all’approvazione di una seconda procedura per sostenere la massima adesione da parte dei Comuni e Unioni di Comuni. Le risorse disponibili a valere sulla presente procedura sono le risorse residue, rispetto all’investimento pari a 15.000.000 euro di cui al Programma regionale Fse+ - Priorità 3. Inclusione sociale Obiettivo specifico k) previste dalla Dgr n. 1701/2023. Scadenza per la presentazione delle richieste di finanziamento prorogata al 12 dicembre 2023. Sito web

Emilia-Romagna: avviso per manifestazioni di interesse programma 2021-2023 alluvione 2020
Il territorio della provincia di Modena è stato interessato da eccezionali avversità atmosferiche verificatesi dal 1° al 10 dicembre 2020 causando dissesti idrogeologici ed esondazioni di corsi d’acqua, tra cui il fiume Panaro nel modenese con conseguenti inondazioni che hanno colpito gravemente e diffusamente il territorio dei Comuni di Campogalliano, Castelfranco Emilia, Modena e Nonantola. La priorità di intervento del bando aperto dalla Regione Emilia Romagna è sostenere i suddetti Comuni per favorire la ripresa post alluvione del 2020, altresì danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, mediante investimenti mirati al rafforzamento delle infrastrutture funzionali alla sicurezza del territorio e a servizio della popolazione. Possono presentare istanza sul presente Avviso i soli territori maggiormente colpiti dall’alluvione 2020 nonché ricompresi tra i territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Il contributo regionale potrà essere concesso fino a un massimo del 100% del costo totale previsto del progetto. Scadenza 12 dicembre 2023. Sito web

Puglia: bando per adeguare i parchi gioco comunali ai bambini con disabilità - edizione 2022
Dalla Regione Puglia un avviso pubblico è rivolto ai Comuni locali che intendono adeguare i parchi gioco comunali esistenti alle esigenze dei bambini con disabilità e che, a tal fine, intendono acquistare e porre in opera entro il 31 dicembre 2024 attrezzature da gioco inclusive. In caso di ex aequo nel punteggio di valutazione sarà data priorità ai Comuni che non hanno beneficiato del presente contributo nelle precedenti edizioni del bando. Sono inoltre previste previste premialità per i Comuni che cofinanzieranno l’intervento e che coinvolgeranno le famiglie dei bambini con disabilità o le associazioni del terzo settore nella scelta delle tipologie di gioco di acquistare. La dotazione finanziaria è pari a 72.792 euro e ogni Comune potrà presentare una sola istanza di partecipazione fino a un massimo di 10.000 euro. Le istanze di partecipazione dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo pec al seguente indirizzo: sezione.politicheabitative@pec.rupar.puglia.it entro le ore 12.00 del giorno 7 dicembre 2023. Sito web

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©