Appalti

Lavori pubblici/2. Promotore e project financing: cinque pesanti ostacoli da rimuovere subito

di Massimo Ricchi (*)

Rischiano di bloccare il mercato l'obbligo di cauzione nelle «proposte fuori programmazione» e il tetto del 30% al contributo pubblico

(*) Formatore e consulente di Pa e Imprese per la finanza di progetto e il partenariato pubblico privato, già componente giuridico dell'Unità tecnica finanza di progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e poi del Ministero delle Infrastrutture (Stm).

LE PROPOSTE «FUORI PROGRAMMAZIONE» NEL VECCHIO CODICE
I procedimenti, sotto il previgente Codice, che hanno consentito ai privati di presentare delle proposte non presenti nella programmazione delle amministrazioni pubbliche sono, per le...