Fisco e contabilità

Il decreto Aiuti libera 3,6 miliardi in 5.800 Comuni (il 64% a Nord)

di Gianni Trovati

Per contrastare gli effetti di pandemia e crisi Ucraina il governo permette di utilizzare subito gli avanzi dell’anno scorso - Il 50% delle risorse nei piccoli enti, a Milano 145 milioni, zero a Roma e Napoli

Dietro l’etichetta tecnica dello «sblocco degli avanzi» concesso ai sindaci dalla bozza di decreto Aiuti si nasconde una mossa che muove circa 3,5 miliardi di euro, e che dà una mano decisiva a 5.800 Comuni (l’80% del totale in un calcolo che esclude le Regioni autonome del Nord) per chiudere i bilanci preventivi travolti quest’anno dai colpi dell’inflazione. Senza toccare i saldi di finanza pubblica, perché a essere liberate sono risorse comunali.

I numeri in gioco danno a questa norma il ruolo di...