Personale

Concorsi, illegittima la richiesta della commissione ai candidati di apporre un codice numerico sul compito

di Domenico Carola

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

Pregiudica la tutela dell'anonimato e della imparzialità delle valutazioni

Nella prova scritta di un concorso, la circostanza che su ciascun elaborato fosse apposto, al di sotto del codice a barre, un codice numerico di 4 cifre, integra una modalità di svolgimento che consente l'abbinamento tra il candidato e l'elaborato della prova e pregiudica la tutela dell'anonimato e della imparzialità delle valutazioni. Lo ha deciso il Consiglio di Stato con la sentenza n. 2637/2022.

Era stata la stessa commissione a prevedere che ciascun compito fosse contrassegnato da un codice a...