Appalti

Accesso civico generalizzato anche negli appalti ma solo se finalizzato al controllo generale dell'azione amministrativa

di Stefano Usai

L'accesso civico generalizzato deve essere comunque sostenuto da un interesse del richiedente, quanto mendo per consentire un «controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche». L'assenza di questa finalità, e la presenza di interessi diversi, non consente la possibilità di utilizzare la fattispecie. In questo senso il Tar Marche, Ancona, con la sentenza n. 249/2022.

La vicenda
Nel caso trattato, il ricorrente, mandante in un raggruppamento aggiudicatario...