Appalti

É illegittima l'inerzia della stazione appaltante che non si decide a chiudere il procedimento

di Stefano Usai

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Il giudice ha assegnato un termine di 40 giorni prevedendo altrimenti anche la nomina del commissario ad acta

La stazione appaltante, una volta aggiudicato l'appalto, ha l'obbligo di portare a conclusione il procedimento comunicando con provvedimento espresso se intenda procedere, o meno, con la stipula del contratto. In questo senso la sentenza del Tar Lazio, Roma, sezione II, n. 11610/2022.

La vicenda
Il giudice capitolino è stato chiamato a statuire l'illegittimità del silenzio-rifiuto formatosi in «relazione alla mancata conclusione della procedura di gara per l'affidamento dei lavori di manutenzione...