Personale

L'aspettativa non retribuita non esonera dall'obbligo dell'autorizzazione a svolgere attività esterna

di Claudio Carbone

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In caso contrario non sono valutabili ai fini pensionistici i contributi versati il periodo presso terzi

Non sono valutabili ai fini pensionistici i contributi versati a favore del dipendente pubblico per il periodo lavorativo trascorso presso terzi e svolto in posizione di aspettativa non retribuita nel caso in cui manchi la comunicazione all'ente datore di lavoro e all'ente previdenziale. In tali casi, infatti, il lavoratore incorre nella violazione delle norme che vietano ai dipendenti pubblici l'espletamento di attività retribuite incompatibili con tale status se non dopo aver chiesto specifica ...