Fisco e contabilità

Corte dei conti, l'illecito «permanente» estende i termini di prescrizione

di Corrado Mancini

In breve

Il principio è affermato nella sentenza della III Sezione giurisdizionale centrale d'appello

In ipotesi di illecito permanente la prescrizione dell'eventuale danno erariale ricomincia ogni giorno successivo a quello in cui il danno si è manifestato per la prima volta, fino alla cessazione della condotta dannosa, sicché il diritto al risarcimento sorge in modo continuo via via che il danno si produce e si verifica, e in modo continuo si prescrive se non esercitato entro cinque anni dal momento in cui si realizza. Il principio è affermato nella sentenza della III Sezione giurisdizionale centrale...