Appalti

Gare, l'esclusione automatica dell'offerente per false informazioni dell'impresa ausiliaria viola le norme Ue

di Pietro Verna

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

La procedura lede il principio di proporzionalità della direttiva 2014/24, dice la Corte di Giustizia

La normativa italiana che prevede l'esclusione automatica dell'offerente ove l'impresa ausiliaria abbia reso una dichiarazione non veritiera circa l'esistenza di condanne penali passate in giudicato contrasta con il diritto dell'Unione europea. Viola, infatti, il principio di proporzionalità affermato dal considerando 102 della direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici («lievi irregolarità dovrebbero comportare l'esclusione di un operatore economico solo in circostanze eccezionali») e l'articolo...