Fisco e contabilità

Il ricorso reiterato all’anticipazione di tesoreria contrasta con il no ai mutui per spese diverse dagli investimenti

Il costante utilizzo e la sistematica sua mancata restituzione a fine esercizio sono contrarie alla fisiologica funzione dell’istituto

di Corrado Mancini

Il ricorso all’anticipazione di tesoreria senza soluzione di continuità fra più esercizi e senza integrale restituzione al termine di ciascuno di essi può porsi in contrasto con il divieto di contrarre mutui per il pagamento di spese diverse da quelle d’investimento che potrebbe essere eluso qualora l’anticipazione sia chiesta all’inizio di ogni esercizio per poi confluire quale residuo passivo a consuntivo ed essere restituita solo nell’esercizio successivo e così negli esercizi a venire, mettendo...

Correlati

Delibera