Fisco e contabilità

Riequilibrio finanziario pluriennale, per l'omologazione è fondamentale accertare lo «squilibrio strutturale»

di Marco Rossi

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

La verifica deve avvenire con riferimento alla situazione finanziaria aggiornata

Ai fini dell'omologazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale è fondamentale l'accertamento della sussistenza attuale di una situazione di squilibrio strutturale che legittima il ricorso alla procedura eccezionale stabilita dall'articolo 243-bis del Tuel.
Il requisito, infatti, è finalizzato al conseguimento di un duplice obiettivo: da una parte, evitare un eventuale abuso nell'utilizzo del riequilibrio finanziario pluriennale (in deroga alle ordinarie modalità del ripiano) e, dall'altra...