Progettazione

Street Art, il caso di Blu a Bologna: un errore pensare di poter «musealizzare» anche i murales

di Francesco Napolitano (*)

Con un gesto polemico l'artista ha affermato la proprietà intellettuale sulla sua opera, cancellandola e impedendone il trasferimento ( e l'esposizione) in un galleria

C'è un'idea di fondo che accomuna tutte le opinioni di coloro che hanno criticato Blu per aver cancellato la propria opera a Bologna: l'artista esercita sull'opera una proprietà intellettuale, ma la proprietà dell'oggetto-opera, nel caso della street art, è del pubblico; quel murales insomma apparteneva alla gente, al "popolo", come ha scritto Michele Serra, che alla fine di questa storia si è visto derubato di un "bel dipinto" ed è l'unico ad aver subito un danno.

L'anello che non tiene consiste...