Progettazione

Biblioteche/1. Ecco come cambia la progettazione dei luoghi della lettura nell'era digitale

di Mariagrazia Barletta

Come gli architetti affrontano la progettazione per rendere le biblioteche centri di dibattito, di condivisione e scambio, luoghi di diffusione della cultura ed erogazione di servizi

Le biblioteche come centri di dibattito, di diffusione della cultura, sempre più specializzate e concepite come «piazze coperte, a disposizione di grandi e piccoli, ricchi e poveri, zingari e cardinali», come le ha definite Antonella Agnoli, nota consulente bibliotecaria, nel libro «Le piazze del sapere». Sempre più pronte a offrire una vasta gamma di servizi in un ambiente informale, che non intimidisce, bensì accoglie. È questo - a grandi linee - l'identikit delle biblioteche italiane che combattono...