Amministratori

La caduta sul marciapiede va risarcita in base alle Tabelle di Milano

Non è un incidente stradale quindi non si applicanoi valori ministeriali, più bassi

di Sara Calì

Il danno biologico riportato da un pedone caduto su un marciapiede a causa dell’inclinazione di un tombino non va risarcito con i criteri previsti dal Codice delle assicurazioni (Cap, Dlgs 209/2005) per gli incidenti stradali: va fatto riferimento dal diritto comune. Lo ha chiarito la Cassazione, con la sentenza n. 32373 emessa il 22 novembre.

In primo grado, attribuita la responsabilità al Comune, per stabilire l’entità del risarcimento il giudice si era basato sulle tabelle di legge previste per...