Appalti

Per l'affidamento in house è necessaria una motivazione rafforzata

di Amedeo Di Filippo

In breve

L'ente deve dimostrare che il mercato non avrebbe consentito prestazioni almeno alle medesime condizioni contrattuali

Con la sentenza n. 280/2021, la sezione di Brescia del Tar Lombardia fornisce alcune preziose indicazioni circa l'affidamento in house dei servizi pubblici, riaffermando la centralità della motivazione che impone all'ente di dimostrare che il mercato non avrebbe consentito di ottenere le prestazioni oggetto del servizio, se non a migliori condizioni contrattuali, quanto meno alle medesime.

Il caso
Una società ha impugnato, quale operatore del settore, gli atti con cui un Comune ha acquistato alcune...