Personale

Contratto, ridotta la pausa minima obbligatoria in caso di orario di lavoro superiore a 6 ore consecutive

di Arturo Bianco

Recupero dei ritardi accumulati con il ricorso alla flessibilità entro i 2 mesi successivi

La riduzione della pausa minima obbligatoria nel caso di orario di lavoro di durata superiore a 6 ore consecutive da 30 a 10 minuti, l'inclusione nell'orario di lavoro del tempo necessario per lo spostamento per ragioni di servizio da una sede a un'altra dello stesso ente, il recupero dei ritardi accumulati con il ricorso alla flessibilità entro i 2 mesi successivi e non più entro lo stesso o, al più, entro il mese successivo. Sono queste le principali novità dettate dal contratto 16 novembre 2022...