Appalti

Urbanizzazioni a scomputo, nel nuovo codice appalti sono opere pubbliche al 100% (e per gestirle serve la qualificazione)

di Antonio Belvedere (*) e Viviana Cavarra (*)

La bozza non considera queste opere in regime di convenzione urbanistica. Pa più coinvolte, sia in fase di gara che di esecuzione, salvo che il privato sia qualificato come stazione appaltante

Lo schema del nuovo Codice dei contratti pubblici non contiene una disciplina ad hoc sulla realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo del contributo di costruzione o, in generale, delle opere pubbliche realizzate in regime di convenzione urbanistica. Si tratta di opere pubbliche che l'operatore economico si assume di eseguire a proprie spese in relazione alla realizzazione di uno sviluppo immobiliare privato e poi, una volta ultimate, di consegnare al comune; vi rientrano, ad esempio, ...