I temi di NT+Tributi e bilanci a cura di Anutel

La sezione autonomie della Corte dei conti interviene sulla gestione della cassa vincolata

di Annalisa Vuono - Rubrica a cura di Anutel

Le analisi sulla finanza territoriale condotte dalla Sezione delle Autonomie della Corte dei conti, sono incentrate sulla gestione della cassa vincolata attraverso la recente deliberazione n. 17/SEZAUT/2023/QMIG, con la quale la Sezione delle Autonomie si è pronunciata sulla questione sollevata dalla Sezione regionale di controllo per la Toscana con la eliberazione 137/2023/QMIG. Il quesito posto dalla Sezione di Controllo era il seguente: «se debbano ritenersi vincolate per cassa solo le risorse il cui utilizzo non preveda in capo All’Ente alcuna discrezionalità circa l’individuazione delle finalità da perseguire, e sia eventualmente associato ad un obbligo di effettuare la spesa entro un determinato lasso temporale, allo stesso tempo chiede di definire se, tra le entrate vincolate per cassa, rientrino le fattispecie esaminate nella parte in diritto». Nella deliberazione della Sezione regionale di controllo della Toscana, venivano analizzate le seguenti entrate:

  • le entrate da sanzioni al codice della strada ai sensi degli articoli 142, 208 dello stesso;
  • le entrate derivanti da proventi da titoli abitativi e relative sanzioni ai sensi del Dpr 380/2001;
  • i proventi da parcheggi a pagamento ai sensi dello stesso codice della strada;
  • l’imposta di soggiorno e di sbarco ai sensi del Dlgs 23/2011;
  • il contributo di estrazione ai sensi della legge regionale della Toscana 35/2015;
  • i proventi da alienazioni immobiliari.

La Sezione della Toscana ha chiesto la possibilità di individuare dei criteri per stabilire le casistiche in cui il vincolo di competenza delle entrate di cui sopra debba estendersi anche alla gestione di cassa.

La Sezione Autonomie è quindi intervenuta a dirimere un dubbio che attanagliava gli enti nella gestione delle entrate vincolate in base a quanto disposto dal Dlgs 118/2011, citando pronunce precedenti di sezioni regionali la Corte afferma che «ciò che conta è che il vincolo sia previsto dalla legge, anche se la specificazione in concreto può essere affidata a un atto amministrativo del comune».

La parte dispositiva della delibera statuisce questo importante principio: «Nelle ipotesi di entrate vincolate dalla legge o dai principi contabili alla effettuazione di una spesa, il vincolo di destinazione specifico rilevante sia per la gestione di competenza che per quella di cassa, in assenza di indicazioni puntuali o univoche da parte della legge o dei principi contabili , si concretizza con l’approvazione dei previsti strumenti di programmazione che operino la scelta tra destinazioni talora eterogenee o alternative».

La pronuncia della Sezione Autonomie arriva alla risposta affermando quindi che se il vincolo è previsto dalla legge, per la natura dell’entrata e questi vincoli sono riportati nei documenti di programmazione del comune, il vincolo si estende dalla competenza anche alla cassa per le entrate riportate nella richiesta di parere della Sezione Regionale di Controllo della Toscana.

Sembra facile intuire un maggiore aggravio gestionale per gli enti chiamati ora alla gestione di vincoli in termini sia di competenza che di cassa, non appare ad oggi chiaro se questi vincoli verranno estesi anche ad altri tipi di entrata a natura vincolata. Occorre ora capire come questa pronuncia si inserisca nella architettura contabile invero alquanto bizantina prevista dagli articoli del Dlgs 267/2000.

----------------------------------------------

LE PROSSIME INIZIATIVE ANUTEL

CORSI IN PRESENZA

7/12/2023, Sesto al Reghena (Pn): Il sistema degli appalti pubblici nel codice 36/2023 (9,00-16,30)

14/12/2023, Sansepolcro (Ar), La gestione della TARI nel 2024 (9,00-16,30)

15/12/2023 Biella: Piattaforma per la notificazione digitale degli atti della pubblica amministrazione (9,00-16,30)

25/1/2023 Rimini: La fiscalità locale nel 2024. le novità in materia di imu, tari, canone unico e imposta di soggiorno (9,00-14,00)

31/1/2024-02/02/2024, Sede Nazionale ANUTEL: corso di aggiornamento residenziale per responsabili ed operatori del servizio finanziario: tra approfondimenti teorici e soluzioni pratiche

16/2/2024, Sede Nazionale ANUTEL: FORUM SULLA FINANZA LOCALE

4-5-6-7/3/2024, Desenzano del Garda (Bs): MASTER BREVE SUI TRIBUTI LOCALI

24/3/2024: Imu e aree fabbricabili nozioni generali e agevolazioni riservate al comparto agricolo (10,00-12,00)

VIDEOCORSI IN MATERIA TRIBUTARIA/RISCOSSIONE

11-12-13-14/12/2023: Corso di preparazione e qualificazione per funzionari responsabili della riscossione (9,00-13,00)

11/12/2023: L’esternalizzazione dei servizi di accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi e delle altre entrate locali (10,00-12,00)

12/12/2023: Il passaggio da tributo a corrispettivo (10,00-12,00)

15/12/2023: Introduzione alla tariffa puntuale corrispettiva: aspetti tecnico/amministrativi (10,00-12,00)

18/12/2023: L'appello davanti alla corte di giustizia tributaria di II° grado (10,00-12,00)

15/1/2024: Il Pef Tari: la revisione biennale 2024-2025 e gli altri adempimenti Arera (9,00-11,00)

17-18/1/2024: Corso di formazione per messi notificatori (9,00-11,00 /15,00-17,00)

23/1/2024: Imu ed aree fabbricabili la gestione della fase accertativa, impianto motivazionale, valori della base imponibile e valori orientativi medi (10,00-12,00)

24/1/2024: La nuova piattaforma digitale per la notificazione degli atti della pubblica amministrazione dopo il decreto n. 58/2022 (10,00-12,00)

26/1/2024: Processo tributario: la costituzione in giudizio del resistente (10,00-12,00)

28/3/2024: Imu ed aree fabbricabili nozioni generali ed agevolazioni riservate al comparto agricolo (10,00-12,00)

VIDEOCORSI IN MATERIA FINANZIARIA

5/12/2023: Percorso di avvicinamento alla costruzione del Piao 2024-2026 (10,00-12,00)

7/12/2023: Il sistema Regis: il monitoraggio e la rendicontazione dei soggetti attuatori (15,30-17,30)

12/12/2023: Presentazione della riforma 1.15 del Pnrr: dotare le pubbliche amministrazioni di un sistema unico di contabilità economico-patrimoniale accrual (15,30-17,30)

13/12/2023: L’armonizzazione delle fonti programmatorie (15,30-17,30)

15/12/2023: Introduzione alla tariffa puntuale corrispettiva: aspetti tecnico/amministrativi (10,00-12,00)

9/1/2024: ASPETTI DI BASE DELLA CONTABILITA’ COMUNALE - I° MODULO (per nuovi addetti o addetti di altri settori diversi dal settore finanziario) (15,30-17,30)

11/1/2024: Le modalità operative per approntare il rendiconto della gestione 2023 (15,30.-17,30)

16/1/2024: ASPETTI DI BASE DELLA CONTABILITA’ COMUNALE - II° MODULO (per nuovi addetti o addetti di altri settori diversi dal settore finanziario) (15,30-17,30)

22/1/2024: Corso “avanzato” sulla gestione Iva del patrimonio immobiliare da parte degli enti locali (9,00-11,00)

25/1/2024: La formazione e la sperimentazione della riforma 1.15 del Pnrr: dotare le pubbliche amministrazioni di un sistema unico di contabilità economico-patrimoniale accrual (15,30-17,30)

VIDEOCORSI ALTRE MATERIE (APPALTI, PERSONALE, PRIVACY, TRASPARENZA)

16/1/30/1/2024: L’attività amministrativa ed i procedimenti tra liberalizzazioni, deregolamentazioni, semplificazioni, razionalizzazioni ed uso della telematica e degli algoritmi

24/1/2024: L’evoluzione dei modelli organizzativi agili e resilienti ed il loro inquadramento normativo/contrattuale (9,30-11,30)

13-17/2/2024: TECNICHE DI REDAZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI

CORSO PER GLI ORGANISMI INDIPENDENTI DI VALUTAZIONE (OIV)

PROGRAMMAZIONE, PERFORMANCE E RISK MANAGEMENT NEGLI ENTI LOCALI

Corso che consente l’acquisizione dei crediti formativi richiesti dalla legge ai componenti degli OIV.

Corso FAD 2024: Programmazione, Performance e Risk Management negli Enti Locali

- IL CORSO si terrà dal 5 al 24 FEBBRAIO 2024.

https://www.anutel.it/iniziative/Formazione_OIV.aspx